039.652948 - 335.6098690 larem@larem.it

Eventi e pubblicità sui media hanno ruoli completamente diversi nell’ambito di una attività aziendale ma è certamente vero che sono realtà che devono comunque convivere e interagire.

Non a caso per caso che le grandi aziende, in grado di poter investire ingenti somme di denaro, hanno la possibilità di utilizzare il metodo più potente di comunicazione ossia la pubblicità sui media abbinando gli eventi come parte di una campagna di comunicazione integrata strategica.

La correlazione tra pubblicità ed eventi è molto stretta, l’organizzazione di un evento può infatti essere utilizzato come strumento di pubblicità.

La pubblicità, così come intesa nel comune pensiero, implica il pagamento dello spazio pubblicitario con lo scopo di per inviare un messaggio preciso direttamente ai consumatori. L’evento viene generalmente organizzato per pubblicizzare nuovi prodotti offerti e nello stesso tempo migliorare il brand dell’azienda.

Gli eventi permettono la comunicazione di informazioni ad un numero di destinatari certamente inferiori rispetto alla pubblicità sui media, ma sempre con lo scopo univoco di fornire un’informazione e di aumentare la notorietà.

Ci sono diverse similitudini tra eventi e pubblicità sui media.

  • Eventi e pubblicità sui media sono progettati per aumentare la consapevolezza di un’azienda o di un prodotto in modo positivo.
  • In entrambi i casi, l’azienda spesso indirizza il proprio messaggio verso un particolare pubblico. Potrebbe trattarsi di persone che vivono in un luogo particolare, dipendenti di uno stesso gruppo societario, persone di una particolare età, sesso o background sociale o infine persone con gli stessi interessi.
  • La pubblicità conferisce alla società il controllo quasi totale del messaggio, così come l’evento, con la differenza che quest’ultimo permette di avere un feedback immediato.
  • Un evento e una pubblicità mirata hanno entrambi budget già definiti e precisi.

Ma cosa intendiamo per evento?

Se parliamo di eventi, possiamo spaziare tra:

  • Convention e congressi
  • Lancio di nuovi prodotti o servizi
  • Conferenze stampa
  • Presentazione di un brand
  • Sponsorizzazioni e partnership
  • Inaugurazioni
  • Manifestazioni
  • Fiere ed eventi di settore
  • Conferenze stampa

Prima di tutto, gli eventi devono essere coerenti con gli obiettivi aziendali ma anche con la mission, i valori e la filosofia aziendale. L’evento deve rappresentare l’azienda al 100%.

Eventi e pubblicità sui media vanno di pari passo quando l’azienda ha un budget tale da poter permettersi un investimento ingente.

Ai giorni d’oggi, una grande fetta di budget promozionale viene investito contemporaneamente nella pubblicità sui media e negli eventi.

Ecco di seguito alcuni esempi in ambito pubblico.

Nel gennaio 2018, la Regione Lombardia ha pubblicato un nuovo bando di gara triennale relativo, da un lato, all’ideazione, progettazione e organizzazione di eventi, e dall’altro, all’ideazione, progettazione e realizzazione di campagne pubblicitarie, materiali promozionali e progetti digitali di comunicazione.

La gara in oggetto riguarda in particolare l’affidamento del servizio di comunicazione in favore di amministrazioni ed enti aventi sede nel territorio della regione stessa.

Complessivamente il bando di gara mette a budget 20 milioni di euro, dei quali 12 milioni per il lotto relativo agli eventi e 8 milioni per il lotto relativo alla pubblicità.

Parlando di investimenti di grande entità in ambito pubblico, possiamo citare anche un esempio per la Regione Sardegna che nel 2018 ha deciso di investire oltre 3 milioni di euro sui grandi eventi identitari per dare impulso al turismo. Nell’elenco delle manifestazioni tipiche, religiose, culturali e sportive che ricevono contributi pubblici emerge un vero e proprio spaccato degli usi, costumi e delle tradizioni dell’isola. La lista delle 54 istanze sono divise tra manifestazioni della tradizione identitaria, Carnevali della Sardegna, riti della Settimana Santa, artigianato, enogastronomia, festival musicali e teatrali, festival letterari, festival del cinema, manifestazioni di animazione territoriale e manifestazioni sportive.

La pubblicità sui mass media rimane sempre importante, ma l’aggiunta di un contatto diretto con i consumatori, tramite l’evento, assicura un ulteriore livello di fedeltà e consente di mettere il messaggio e il marchio di fronte a un pubblico che è probabilmente impaziente di ascoltarlo.

Gli eventi hanno assunto, negli ultimi anni, un ruolo di primo piano nella promozione.

Ecco elencati 4 motivi rilevanti del perché il marketing degli eventi dove essere una parte della strategia di marketing globale per tutte le società:

  1. Sono un modo più economico per presentare un nuovo prodotto o servizio di solito a un costo inferiore rispetto ad altri media tradizionali.
  2. Permettono di eliminare la concorrenza in fase di presentazione prodotto o servizio.
  3. Facilitano le discussioni faccia a faccia con un potenziale cliente, aiutando a stabilire un rapporto più personale.
  4. Aiutano a generare un feedback immediato sul tuo prodotto o servizio. Gli eventi consentono ai consumatori di provare i prodotti in tempo reale prima di acquistarli e adottare un approccio diretto con il processo di acquisto creando clienti felici e informati.

Larem organizza eventi di grande, media e piccola entità da oltre 20 anni e conosce bene l’importanza assunta da un Evento nell’ambito di una strategia promozionale di un’azienda. Scopri tutti i servizi che può offrire al suo cliente.

 

Summary
Relazione fra eventi e pubblicità sui media
Article Name
Relazione fra eventi e pubblicità sui media
Description
Eventi e pubblicità sui media hanno ruoli completamente diversi ma è certamente vero che sono realtà che convivono e interagiscono.
Author
Publisher Name
Larem Srl
Publisher Logo